Sudoku per principianti: 3 consigli pratici

Sudoku per principianti: 3 consigli pratici

13 Aprile 2022

Il Sudoku è un gioco di strategia e, per riuscire a completare una partita correttamente, talvolta sono necessari mesi di allenamento e di pratica.

Questo articolo è rivolto a chiunque abbia da poco deciso di approcciarsi al mondo del Sudoku. Grazie a questi 3 consigli pratici anche il giocatore meno esperto può migliorare la propria esperienza di gioco, puntando a vincere più partite nel minor tempo possibile.

Consiglio numero 1: iniziare da dove è più facile!

Fare dei buoni passi iniziali è molto importante in quanto aumenta la probabilità di riuscire a vincere la partita completando tutte le caselle della tabellina.

Nel cominciare un nuovo puzzle di Sudoku, infatti, è sempre meglio iniziare dall’area di gioco che contiene più numeri. Sarà proprio all’interno di queste zone che si avrà più probabilità di aggiungere correttamente i numeri mancanti. 

Sarà necessario valutare tutte le aree di gioco strategico, come colonne, righe e gruppi di 9 celle. Dopo aver individuato la porzione di gioco più ricca e, quindi, più favorevole, è possibile iniziare ad inserire i primi numeri mancanti.

Se, per esempio, si riesce ad individuare un quadrato di gioco completo di 8 numeri su 9, è da lì che conviene iniziare la partita, lasciando come ultime giocate i quadrati composti da 2 o 3 numeri.

Spesso questa tecnica non viene considerata dai principianti. Ciò li porta a perdere molto tempo e a sbagliare svariati numeri, dovendo tornare più volte sulle stesse caselle.

Consiglio numero 2: non lasciare la partita in mano alla fortuna

Nel gioco del Sudoku è fortemente sconsigliato cercare di indovinare i numeri senza utilizzare una chiara strategia di movimento. Ogni passo deve essere frutto di un chiaro ragionamento ed è necessario sentirsi quanto più sicuri delle mosse compiute.

In alcuni casi, questa tecnica può sembrare efficace e può anche portare i giocatori a pensare di aver indovinato i numeri mancanti. Raramente, però, queste aspettative si trasformano in realtà e, nella maggior parte dei casi, il giocatore si trova costretto a dover tornare sui suoi passi e a modificare i numeri precedentemente inseriti.

Consiglio numero 3: monitorare sempre la situazione

Questo è il consiglio che, nel tempo, potrebbe rivelarsi essere il più prezioso. 

Ad ogni nuovo numero inserito è sempre consigliato rivalutare la tabella di gioco nella sua interezza, ponendosi domande come “cosa è cambiato? La tabella continua a rimanere coerente? Quali aree di gioco risultano ora più strategiche?”.

Continuare ad analizzare la situazione permette al giocatore di rimanere concentrato, continuando a rimanere autocritico per tutta la durata del gioco. Questa costante attenzione per l’area di gioco globale gli permette di accorgersi di eventuali incongruenze tra i valori inseriti e di modificare (prima che sia troppo tardi) i numeri giocati.

In conclusione

Chiunque può giocare a Sudoku, ma per diventare un vero esperto è necessario aver chiare le principali tecniche di gioco esistenti. Ovviamente, esistono tantissimi altri segreti che permettono di rendere il gioco del Sudoku più semplice e veloce, e ogni giocatore può adottare la combinazione di tecniche che più preferisce. 

Inoltre, tutte le versioni di Sudoku alternative alla modalità tradizionale (Sudoku classico) hanno contribuito alla nascita di nuove regole, trucchi e segreti per vincere le partite nel minor tempo possibile.

Il Sudoku è un gioco avvincente capace di stimolare pazienza e logica, doti richieste al giocatore per permettergli di trovare sempre una soluzione, anche ai casi di gioco più difficili.